NON LA GUARDO

sabato 26 novembre 2011

La televisione è la dimostrazione che la gente guarderebbe qualsiasi cosa pur di non guardarsi in faccia.
Ann Landers

23 commenti:

ASSOLUTAMENTE ha detto...

e ultimamente i programmi che passano danno l'idea di dove stiamo andando a finire...

ME on 26 novembre 2011 12:46 ha detto...

con "ultimamente" intendi negli ultimi 10-15 anni vero? ;)

ASSO ha detto...

AH AH AH BELLISSIMA QUESTA!!! XD

MaiMaturo on 26 novembre 2011 14:04 ha detto...

Parole sante.
Hai fatto molto bene a metterle in evidenza nel blog.
grazie.

Hombre on 26 novembre 2011 17:39 ha detto...

la televisiun la t'endormenta cume un cuiun.
eppoi, a dillo a voi, io ancora non ho capito come la funzia.

arbiwing

OrsaBIpolare on 26 novembre 2011 18:19 ha detto...

Un'altra cosa in comune con ME :)
Son due anni e passa che non ho televisore e vivo meglio...(la tv toglie del tempo prezioso che si può usare lasciando commenti del kaiz in giro per la rete) :))




plener (vedo che non ti decidi brutta delinquente!) ;D

ME on 27 novembre 2011 12:33 ha detto...

@MM
felice di essere utile

@HOMBRE
basta premere il tasto di accensione

@ORSA
proverò, promesso ;)

CosiParloZarathustra ha detto...

Quello che trasmettono in TV fa quasi sempre schifo...ma la TV è una strumento meraviglioso.

E' vero, quello che trasmettono in TV ci dipinge il panorama desolante della società e ne delinea il triste futuro orizzonte...ma in ogni caso ci fornisce un indicatore che altrimenti non avremmo in modo così particolareggiato e nitido.

Internet, di fatto, è come la TV: per lo più trasmette e pubblica deiezioni, in entrambi i casi, Internet e TV, per non rincojonirsi è necessario farne un uso attivo.

Io la pesno così: produrre giudizi morali (in senso filosofico) è dannoso tranne per quei casi in cui è solamente superfluo.
La citazione è populista e generalista tanto quanto il feneomeno che utilizza una sorta di inevitabile transititvità semiologica.

Oltretutto Ann Landers non è una persona ma uno pseudonimo impersonato da più una persona...questo da un sapore anche auto-ironico alla citazione ;)

ME on 28 novembre 2011 11:20 ha detto...

Non sapevo che Ann Landers fosse uno pseudonimo, grazie della dritta ;)
Tuttavia la frase l'ho riportata non solo come una critica a ciò che si vede in tv, ma soprattutto per l'uso spropositato che se ne fa. Infatti le facce di chi guarda sono rivolte verso il comune schermo, anziché l'una verso l'altra (e magari per parlarsi).
Conosco molte persone che guardano la tv (a prescindere di ciò che viene trasmesso), pur di non dialogare :)

OrsaBIpolare on 28 novembre 2011 11:32 ha detto...

@ CPZ
Se si è in grado di fare un uso attivo degli strumenti a disposizione credo che la tv sia del tutto superflua e lontana dall'essere uno strumento "meraviglioso" come invece credo sia internet (con cui si può ANCHE interagire).
E poi sarebbe il caso di smetterla di pensare che la tv sia lo specchio della società, se così fosse, saremmo messi molto ma molto male tutti quanti!
Ma questa ovviamente è solo la mia opinione.

Atrox78 on 28 novembre 2011 12:28 ha detto...

Il problema della Tv e della spazzatura trasmessa è che purtroppo le generezioni passate prendono per vero tutto quello che viene detto in Tv...una delle frasi che sento spesso è "l'ha detto la TV che è così! quindi sbagli te..."

ME on 28 novembre 2011 12:30 ha detto...

Maddai davvero dicono così? che tristezza...nemmeno più senso critico :(

nonsòchecazzom'èpreso on 28 novembre 2011 13:32 ha detto...

A me piacciono tantissimo il Grande Fratello, L'Isola dei Famosi, Amici, C'è Posta per Te. E il TG Regionale del Molise.

ME on 28 novembre 2011 13:53 ha detto...

Proprio i miei programmi preferiti! Ma in + c'è anche Uomini e Donne, non dimentichiamo che Antonianna deve decidere entro il 30 febbraio se passare il resto della sua vita con Ermenegino o con Costanazzo :))))

CosiParloZarathustra ha detto...

Sul fatto che TV, Internet, giornali e pubblicità offrano uno spaccato della società mi sembra ci sia poco da obiettare...lo sono per definizione.

L'essere attivi rispetto ad uno strumento o mezzo va inteso in un senso più ampio della semplice possibilità di interazione diretta.

Sicuramente Internet "sembra" più interattivo perché non consente un monitoraggio ampio ed esaustivo dei contenuti come per la televisione.

Le tendenze, anche in termini di "fruizione passiva", dei contenuti che si trovano in televisione si possono ritrovare (con un'analisi ad ampio spettro) anche su Internet.

Ad esempio qualcuno qui ha fatto l'ottimo esempio di sospensione del giudizio per cui se una cosa l'ha detta la TV allora è vera...questo approccio si sta ora trasferendo ad Internet ("è vero...l'ho visto su Internet", "è vero...c'è scritto anche su Wikipedia").

Inoltre, l'illusione dell'interazione e del controllo, Internet costituisce una trappola ancora maggiore se si considera che entrano a sistema anche "le spurie" in termini di contenuti che un palinsesto normalizzato eliminava (ad esempio i club cospirazionisti della terra-piatta, gli omeopati teoretici dell'energia cosmica terapeutica e spazzatura simile).

Internet rappresenta una crescita esponenziale in termini di possibilità di condivisione e comunicazione rispetto alla TV, ma non è lecito pensare che con l'operazione di esponenziazione vengano eliminate o attenuate le anomalòie di fruizione e pubblicazione dei contenuti; semmai mi aspetterei il contrario.

Il grande balzo di Internet rispetto alla TV è che rende possibile un approccio attivo non tanto in termini di contenuti quanto in termini di definizione del mezzo stesso e delle infrastrutture logiche e fisiche su cui poggia. Non a caso è stato fin da subito preso d'assalto (e con 20 anni di anticipo rispetto alla massa ovina) da nicchie di curiosi pensatori indipendenti...gli hacker.

ME on 28 novembre 2011 14:35 ha detto...

FIUUUUUUUU (vento nella testa).

Per dire che la tv e internet sono dei mezzi limitati ci vuole così tanto? ;)

OrsaBIpolare on 28 novembre 2011 14:35 ha detto...

@ CPZ
Condivido in parte ciò che dici, in fondo dicevamo la stessa cosa, il punto è tutto dentro la materia grigia (se c'è) di chi gestisce il mezzo.
Invece trovo molto da obiettare se mi presenti una famiglia pimpante che gioca, ride e si diverte tirandosi biscottini alle sette del mattino...:)

Comunque per concludere, se desidero vedere un programma della tv con internet posso farlo, viceversa è impossibile.

CosiParloZarathustra ha detto...

@Me

Non era per dire che sono mezzi limitati (lo sono e lo saranno tutti i mezzi...che essendo mezzi non sono neanche interi ;)). Il punto è che ogni mezzo sarà comunque sempre espressione della società che lo usa e ne incarnerà le idiozie,le incongruenze e i pregi secondo le proporzioni applicabili in un dato momento storico e in un dato contesto sociale.

@Orsa
il paragone basato sulla singola feature è caratteristico e caratterizzante del marketing consumistico e in particolare di quello pubblicitario televisivo ;) a parte gli scherzi, la mia opinione è che un uso intelligente di Internet richiede molta più cultura e capacità dell'uso intelligente della TV...questo proprio perché ci sono tanti gradi di libertà (e solo uno di uno di questi gradi sono i contenuti).

Un tram può andare avanti e indietro lungo un binario, una macchina può andare avanti e indietro lungo un numero infinito di direzioni sul piano, un aereo può andare avanti ed indietro lungo un numero infinito direzioni dello spazio. Quale dei tre mezzi è più complicato da pilotare? O, messa diversamente, in quale contesto si può commettere il maggior numero di tipologie di errori?

ME on 28 novembre 2011 15:11 ha detto...

La tua (pseudo)battuta sui "mezzi" è quasi peggio delle mie, ma ci sta :)

Ribadisco il mio voler porre l'accento più che sulla tv o su internet, sulla comunicazione tra persone che condividono lo stesso tetto, ma si trattano da estranei.

Per quanto riguarda il problema di geometria spaziale credo che gli errori siano esponenziali e proporzionali secondo la potenza n+1...o magari no...i miei ultimi studi in questo settore risalgono al secolo scorso, vuoi illuminarmi di (spazio) immenso? :)

OrsaBIpolare on 28 novembre 2011 15:12 ha detto...

Per la prima parte capito e condiviso, per la seconda mi sono persa su un Freccia Rossa che passava per caso e ho commesso l'errore di prendermi un caffè ;)

Atrox78 on 30 novembre 2011 13:48 ha detto...

scusa il ritardo nel rispondere ... ma purtroppo molta gente la pensa così... da i 60 anni in su quasi tutti fai una prova... :P

ME on 30 novembre 2011 14:12 ha detto...

Per me anche i + giovani lo dicono, ora che ci penso...che tristezza :(

rotalibra on 2 dicembre 2011 10:07 ha detto...

davvero? so solo che la domenica sera c'è la faccia di fabio fazio, poi quando mi risveglio c'è quella della gabanelli. al che mi alzo dalla poltrona, spengo e me ne vado

 

Copyright © 2009 Grunge Girl Blogger Template Designed by Ipietoon Blogger Template
Girl Vector Copyrighted to Dapino Colada