IN COPPIA

lunedì 5 settembre 2011

Un problema condiviso è un problema dimezzato.


Una gioia condivisa è una gioia raddoppiata.



RM

20 commenti:

ASSOaritmetico ha detto...

me spalle larghe... XD

ME on 5 settembre 2011 10:06 ha detto...

cioè?

ASSOlogico ha detto...

di solito chi ha le spalle larghe riesce a sopportare meglio i problemi... :P
quindi... XD

ME on 5 settembre 2011 10:36 ha detto...

infatti ce le ho! non capito se volevi scrivere ME e non me ;)

ASSOiome ha detto...

era un "me" voluto :P

ME on 5 settembre 2011 11:05 ha detto...

quindi vuoi me o ME? XD

ASSOpinocchio ha detto...

voglio te... al limone XD

CelestialTeaPot ha detto...

Penso sia vero se e solo se la persona con cui condividi ti è talmente affine da contare come fosse un altro me o "ME"...in effetti la condivisione, in questo contesto, costituisce un meMe linguistico ;)


da notare che, data la definizione implicita di condivisione, la condivisione non sarà mai un operatore algebricamente consistente :)

ME on 5 settembre 2011 12:39 ha detto...

@ASSOsempreASSO
lo preferisco al caffè ;)

@CTP
e la con...moltiplicazione? XDDD

ASSO ha detto...

secondo me è una questione di valori reali... se un amico è un vero AMICO... se un amore è un vero AMORE...

certo che se invece è falsità allora...

ME on 5 settembre 2011 12:50 ha detto...

e purtroppo di storie d'amore e d'amicizia fasulle ce ne sono molte...

nonsòchecazzom'èpreso on 5 settembre 2011 13:10 ha detto...

troppo comodo

ME on 5 settembre 2011 13:16 ha detto...

troppo comodo cosa?

nonsòchecazzom'èpreso on 5 settembre 2011 13:57 ha detto...

le affermazioni riportate nel post come semplici operazioni algebriche. Fosse sempre così non saremmo a dannarci l'esistenza

ME on 5 settembre 2011 14:07 ha detto...

Non è sempre così, ma quasi sempre sì, infatti per me la coppia non è una dannazione, e bisogna avere la volontà di farle le cose, ovviamente con la persona giusta, altrimenti è inutile...

ASSOcosahomandatogiù ha detto...

"ovviamente con la persona giusta"
ECCOMI, MI HAI CHIAMATO???
ah ah ah scherzo ne XD
sarà l'antidolorofico che ho preso che era strano???

ASSOandato ha detto...

si, si, straparlo XD

ME on 5 settembre 2011 14:22 ha detto...

Può essere anche una coppia di amici, perché no?

CelestialTeaPot ha detto...

... pensare che se le cose potessero essere formalizzate in forma algebrica sarebbero più semplici sarebbe un grossolano errore di valutazione.

Fu il grande (pur essendo piuttosto magro) logico Goedel che utilizzò il processo di algebrizzazione assiomatica per dimostrare che non esistono sistemi assiomatici complessi (almeno da poterci costruire una semplice aritmetica sugli interi) che siano contemporanemante corretti (tutte le affermazioni derivate dagli assiomi sono dimostrabilmente VERE) e completi (tuttel le affermazioni VERE di un sistema possono essere derivate dagli assiomi).

Questo vuol dire che anche se alcuni aspetti relazionali potessero essere fromalizzati in termini matematici allora si avrebbe che:

non tutte le verità sulle relazioni potrebbero essere derivate in modo algoritmico e tramite dimostrazioni oppure che si correrebbe il rischio di fare affermazioni non dimostrabili o di cui non può essere valutato il valore di Verità e Falsità in senso assoluto.

Nel caso si fosse inclini ad argomentare che non esistono verità ASSOLUTE (nessun riferimento particolare ad ASSOxyz :) ) allora faccio notare che l'affermazione:

"Non esistono verità assolute" implica un valore assoluto di verità o falsità contraddicendo l'ipotesi.

ME on 5 settembre 2011 18:59 ha detto...

@TCP
Nella teiera mettici del tè la prossima volta...almeno un po' ;)

 

Copyright © 2009 Grunge Girl Blogger Template Designed by Ipietoon Blogger Template
Girl Vector Copyrighted to Dapino Colada